Arrosto Ai Capperi

Tag

,

 

TITOLO: Arrosto Ai Capperi

TIPO: Carne

INGREDIENTE PRINCIPALE: Vitello PERSONE: 4

INGREDIENTI: 500 G Fesa Di Vitello Legata 200 G Latte 1 Limone 40 G Capperi Sotto Sale,Olio D’oliva,Sale e Pepe

PREPARAZIONE: In una padella rosolare la carne bene e da tutti i lati. Levarla dalla padella e metterla in una pirofila, salarla e peparla. Pelare al vivo il limone e tagliarlo a fettine. Sciacquare e tritare i capperi. Unire alla carne il latte, il limone, i capperi e mettere in forno caldo a 200 gradi per 30 minuti. Spegnere il forno e lasciar riposare l’arrosto per altri 10′. Tagliare la carne a fette sottili e disporle su un piatto da portata. Frullare il fondo di cottura e cospargerlo sulla carne affettata.

 

 

Annunci

Ali Di Tacchina

TITOLO: Ali Di Tacchina Al Vino Bianco TIPO: Pollame

INGREDIENTE PRINCIPALE: Tacchina

PERSONE: 4 

INGREDIENTI:4 Ali Di Tacchina Rosmarino Salvia 1 Bicchiere Vino Bianco,Olio D’oliva,Sale e Pepe

PREPARAZIONE: Preparare le ali ben pulite e lavate ed inserirle in una casseruola dove non occupino più dei 2/3 della sua capacità; portare a temperatura e rosolare bene le ali da tutte le parti. Aggiungere il vino bianco, un rametto di rosmarino ed erba salvia. Chiudere con il coperchio, e cuocere per mezz’ora.

Alici Al Forno by geppo

Tag

, ,

 TITOLO: Alici Al Forno

TIPO: Pesce

 INGREDIENTE PRINCIPALE:Alici

PERSONE: 4

 INGREDIENTI: 600 G Alici Freschissime 2 Spicchi Aglio 3 Cucchiai Olio D’oliva 1 Limone 1 Ciuffo Prezzemolo 40 G Pangrattato Origano Sale e Pepe

 PREPARAZIONE: Pulite le Alici, togliete testa e spina centrale. Tritate aglio e prezzemolo, aggiungete un po’ di origano, il pangrattato, sale e pepe. Ungete con l’olio una teglia, cospargete il fondo con un po’ del trito preparato, disponetevi sopra metà delle Alici con la ‘pancia’ rivolta verso l’alto. Cospargete con il trito rimasto, fate un secondo strato di alici questa volta a ‘pancia’ sotto. Emulsionate il succo di limone con l’olio e versatelo a filo sul pesce. Infornate a 200 gradi per 20-25 minuti. Togliete quando le acciughe sono dorate.

 

Arancini Di Riso tipica cucina italiana

Tag

,

 

TITOLO: Arancini Di Riso

TIPO: Primo

INGREDIENTE PRINCIPALE: Riso

PERSONE: 4 INGREDIENTI: 300 G Riso Formaggio Grattugiato 50 G Carne Tritata (manzo O Vitello) 150 G Fegatini Di Pollo 1 Cucchiaio Vino Bianco 2 Cucchiai Salsa Di Pomodoro 2 Uova Pangrattato,Olio D’oliva e Sale

PREPARAZIONE:Lessate il riso, scolatelo, conditelo con burro e formaggio grattugiato. Lasciatelo raffreddare. In poco burro rosolate la carne tritata e i fegatini a pezzetti; bagnate con il vino e lasciate evaporare; unite la salsa di pomodoro e cuocete per dieci minuti: l’intingolo deve essere denso. Prendete una cucchiaiata di riso, fate una palla concava al centro dove mettete un po’ d’intingolo e chiudete con altro riso. Passate gli arancini prima nell’uovo sbattuto salato e poi nel pangrattato. Friggeteli, scolateli su carta assorbente e servite.

 

Avocado Alla Polpa Di Granchio

Tag

 Avocado Alla Polpa Di Granchio 

TIPO: Pesce

INGREDIENTE PRINCIPALE: Granchio PERSONE: 4

INGREDIENTI:2 Avocado1 Scatola Di Polpa Di Granchio Capperi Maionese Dragoncello Erba Cipollina Prezzemolo Succo Di Limone

PREPARAZIONE:Tritare insieme il dragoncello, il prezzemolo e l’erba cipollina. Scolare la polpa di granchio del liquido di conserva e schiacciarla con una forchetta. Mescolarla alla maionese ed unire i capperi e le erbe tritate. Dividere gli avocado a metà, eliminare il nocciolo, spruzzare la polpa di succo di limone affinché non annerisca. Riempire i mezzi avocado con il composto preparato e metterli in frigorifero fino al momento di servire.

Lo Spritz

Tag

,

 

Iniziamo questo nuovo blog di dall’aperitivo lo Spritz

Le origini sono ignote, tuttavia sembra che una parte non indifferente nella diffusione dello spritz l’abbiano avuta i soldati dell’Impero austriaco di stanza in quella che fu la Repubblica Serenissima i quali, per stemperare l’elevata gradazione alcolica dei vini veneti, li avrebbero allungati con seltz; da qui si vuole l’origine del nome, che dovrebbe derivare dal verbo tedesco “spritzen”, che significa “spruzzare”, il gesto appunto di allungare il vino con l’acqua (in modo simile allo Spritzer austriaco). Un’altra teoria racconta invece che il nome deriverebbe da un vino austriaco, più precisamente della regione di Wachau.[senza fonte]

 

Negli anni successivi, il costume si sarebbe diffuso ad altre città, con l’introduzione progressiva di varianti che, come tocco di colore, prevedevano l’aggiunta di alcolici di colore rosso, quali l’Aperol, il Campari, Bitter e il Select (quasi esclusivamente, quest’ultimo, nella città di Venezia) o di colore nero come la China Martini e il Cynar.